10 motivi per cui dovresti guardare My Hero Academia

My Hero Academia fin dalla sua uscita ha raccolto tantissimi consensi. Adesso andiamo a spiegare i 10 motivi secondo Manga.Tokyo per cui dovresti guardarlo.My Hero Academia

A dispetto del suo successo, molti osservano con scetticismo My Hero Academia. L’idea alla base di ciò è che comunque il titolo è solo uno shonen e quindi rivolto solamente a quei ragazzi che vanni dai 12 anni ai 16 circa.

In realtà il consiglio che vi diamo, soprattutto se chi legge ha un’età già adulta, è quello di dare una chance al titolo.

Per chi è all’oscuro di tutto ciò che gravita attorno al titolo, sappiate che è un’opera di Kohei Horikoshi e che ha debuttato su Weekly Shonen Jump nel 2014. In Italia è edito da Star Comics e sono già stati stampati i primi 9 volumi (su un totale di 14 in patria).

La serie parla di Izuku Midoriya, un ragazzino nato senza poteri in un mondo dove l’80% delle persone ha super poteri. Il sogno di Izuku Midoriya è di diventare un super eroe al di là del suo status. L’occasione di realizzare il suo sogno comincia a concretizzarsi quando il suo idolo, il rinomato super eroe All Might, prende Izuku con se e gli dona un Quirck (sorta di potere) chiamato One For All. Dotato di questo nuovo potere Izuku frequenta l’accademia per super eroi U.A. Academy.

Adesso elenco 10 buoni motivi per cominciare a guardare la serie

1)Izuku è quel tipo di protagonista per cui non puoi fare a meno di fare il tifo.

E’ inutile negare che Izuku non sia un classico protagonista Shonen. Ne ha tutte le caratteristiche, però qualcosa lo differenzia dagli altri.

Non posso fare a meno che sperare che il suo sogno si realizzi. In un mondo dove tutti fanno affidamento sulla propria forza, lui non può farlo. Ha ottenuto un potere solo recentemente e non ha ancora idea di come sfruttarlo. Per riuscire a rivaleggiare contro gli altri studenti non può fare a meno di allenarsi duramente ed adattarsi continuamente alla realtà che vive.

2)La serie lancia un messaggio positivo

Il messaggio lanciato dalla serie è che chiunque se si impegna può riuscire a realizzare i suoi sogni. Non con la sua forza, non con le armi, ma con una forza di volontà incrollabile. Quando ogni speranza sembra scomparsa non è un potere che ti salva ne un vistoso vestito da super eroe, ma solo la tua incrollabile forza di volontà.

3)I Quirks. Le capacità che concendono sono molto versatili e lontani dai canonici poteri standard degli shonen

Un super eroe è nulla senza i super poteri, ma in questa serie i Quirks sono assai distanti dal concetto di super potere. Ci sono persone con gambe motorizzate, uomini rana ed altre stranezze. Ogni nuovo Quirks è un’esperienza fantastica, non sai mai cosa aspettarti. Le novità in tal senso sono molto ben volute in un panorama dove sembra che cambiando Manga le tecniche rimangono uguali.

4)Ogni personaggio di supporto ha l’occasione di dimostrare il suo talento

Similmente alla prima parte di Naruto, questo non è un manga che si regge solo e soltano sulle spalle del protagonista. Ogni personaggio del fumetto ha il suo spazio, in ogni arco ha occasione di mettersi in mostra (Niente personaggi stile Dragon Ball, forti in un arco e dati per dispersi in un alto).

5)I sentimenti

Questo non è solo un battle shonen pieno di mazzate. Per niente! Molte scene toccano il cuore e ti portando davvero a desiderare che il sogno del protagonista si avveri. Forse l’ho già ripetuto 10 volte però devo ribadirlo. Cavolo! Voglio davvero che Izuku realizzi il suo sogno, e non perché è il protagonista, ma perché ormai con lui ho raggiunto una sorta d’intesa spirituale.

Con Izuko ho pianto, ho riso, ci siamo divertiti da matti con i miei amici. Non so come dirvelo, in My Hero Academia tu non guardi l’azione, ne sei parte. In un certo senso è come guardare per la prima volta un anime (Ricordate Goku da piccoli come stupiva?), la stessa sensazione. Questa serie riesce a coinvolgerti! Devi essere senza cuore per restare indifferente alla storia.

6)L’animazione di qualità

In un anime la qualità dell’animazione può decidere le sorti del prodotto. Alcune scene possono essere talmente pulite e frizzanti che è difficile credere siano state realizzate da menti umane. Altre invece possono farti piangere per come sono realizzate male.

In My Hero Academia l’animazione è sempre di qualità e talvolta molte immagini sono anche fedelissimi a quelle del manga (Un piccolo capolavoro stilistico). Menzione particolare per le scene di combattimento.

7)Il mondo su cui è ambientato è pieno di dettagli

A molti anime si richiede un mondo vivo e ben organizzato (Naruto docet), in questo My Hero Academia eccelle. Intorno alla storia viene costruito un mondo vivo e pulsante. I super eroi sono impiegati statali con stipendi e trattenute. Ci sono delle scuole per formare le nuove generazioni di super eroi. Se togliessi l’80% del fatto che tutti hanno i super eroi, il mondo sarebbe identico al nostro. Ma poichè questa premessa in realtà gronda nel mondo di MHA, è stata creata una dinimica, fatti, e stile di vita che convive con questo fatto. Le fondamenta sono molto solide nonostante qualche fantasia di troppo.

8)Ogni personaggio ha il suo carattere ed i suoi obiettivi. Inoltre molti di loro non sono esattamente persone “nobili”.

Ogni personaggio ha la sua storia e le sue motivazioni a portarlo alla scuola degli eroi. Alcuni vogliono solamente aiutare le persone come Deku, altre vogliono fama e fortuna, altri desideri ancora meno nobili. Ognuno ha un proprio obiettivo. MHA non raffigura gli eroi semplicemente come esempi, loro sono essere umani con tutto ciò che consegue. Hanno desideri, sogni e vizi. Essere un super eroe non implica stare dalla parte della legge, in questo MHA non da una visione bene/male della vita ma solo tinte di grigio.

9)E’ una storia originale (A chi non piacciono le storie originali?)

MHA è una storia difficile: un protagonista con un sogno irrealizzabile che si sforza di realizzarlo tramite il duro lavoro, la sua forza di volontà e grazie all’aiuto di alcuni maestri, ovviamente. Non sembra qualcosa di nuovo al momento, è una formula trita e ritrita ma che funziona sempre. Allora, cos’ha di originale? All’inizio della storia Deku e gli altri non sono super eroi, ma solo dei bambini con poteri, ingenui e stupidi. Proseguendo nella storia ogni personaggio viene testato, spinti oltre ogni loro limite di sopportazione. Guardarli rialzare dopo tutte le pene che hanno subito e vederli realizzare i loro sogni, ripaga il tempo perso a guardare l’anime.

10)La serie prende spunto da una moltitudine di anime, però guardandola non hai mai la sensazione di già visto

My Hero Academia prende spunto dalle serie più famose, come: One piece, Naruto, Bleach, ecc… ma non aspettate di riuscire a corgere direttamente elementi di queste opere. Tutte queste opere hanno qualche difetto, ciò che risce a fare MHA è mescolare tutti questi difetti in un mix che li rende perfetti e funzionali. Quest’anime è uno shonen! non cerca di allontanarsi dal genere, anzi lo rimpolpa con nuova linfa vitale. Forse negli anni mi sono ammorbidito, oppure questa serie merita davvero.

 

Voi che farete?L’avete vista o la guarderete? Potete sempre farcelo sapere con un commento sulla nostra pagina facebook. A presto!

Si conclude I am a Hero, manga edito da J-POP

 

Liste, News Anime e Manga

Informazioni su palermomanga

Ragazzino di 23 anni che si sta laureando. Al momento passa le giornate a leggere manga, guardare anime e giocare ai videogiochi. Tra le sue opere preferite rientrano: Harlem Beat, Death Note, Full metal alchemist, One Piece, Maison Ikkoku. Al momento sta cominciando My hero Academia e Rinne. Si diletta a cercare e pubblicare news sul mondo degli Anime e Manga.

Precedente Passa la notte con Eriri Spencer Sawamura - New Dakimura Successivo Questo si che è un cosplay di Metal Gear - CryoCanine

Lascia un commento